Skip to main content

Parodontologia

La parodontologia è quella branca della odontoiatria che si occupa di diagnosticare e curare la malattia parodontale, che si manifesta sotto forma di gengivite o parodontite.
Riconosciuta volgarmente come piorrea.

Considera che la parodontite è fortemente distribuita nella popolazione, circa 6-7 italiani su 10 ne sono colpiti ma è quasi sempre poco conosciuta, riconosciuta e curata. Al contrario della carie. Nonostante la letteratura scientifica abbia individuato la causa già dagli anni ’60 del secolo scorso.

Cos’è la parodontite?

La parodontite è una malattia di tipo infiammatorio, che può colpire qualsiasi essere umano e che può causare la distruzione dei tessuti di supporto dei tuoi denti, fino a farteli perdere! Rispetto alla carie è una malattia che si protrae per più anni prima che inizi a dare i primi segnali di sé. Considera che decorre in via del tutto asintomatica fino a che non è troppo tardi e c’è il rischio concreto che i denti ormai siano persi.
Quindi da estrarre.

Qual è la causa della parodontite?

La causa della parodontite, di base, è la stessa della carie: i batteri. Non sono propriamente gli stessi batteri ma l’importante è che tu sappia che puoi riuscire a vederli benissimo: si tratta della placca batterica, ovvero quella patina di colore bianco che è presente sui tuoi denti quando dimentichi di spazzolarli dopo mangiato. E che si trasforma in tartaro quando non viene pulita per diverso tempo.
Sia placca che tartaro sono aggregati di batteri che stanno a contatto con le tue gengive causando una infiammazione di tipo cronico, quindi silente, che porta piano piano il tuo osso a riassorbirsi.

Esiste una cura per la parodontite?

Certo che si! Esiste come ti dicevo da tantissimo tempo una cura per la parodontite, che si è evoluta moltissimo negli anni consentendo oggi di risolverla con trattamenti meno invasivi rispetto a un tempo.

I trattamenti a cui devi essere sottoposto sono distribuiti in due fasi:
-una igiene orale profonda iniziale
-una correzione chirurgica delle gengive e dell’osso successiva

Considera che grazie alla evoluzione delle tecniche e degli strumenti, sempre più spesso la parodontite viene curata già nella fase iniziale di igiene profonda, riuscendo a risparmiarti la parte chirurgica. Ma nel caso ce ne fosse bisogno, è ad oggi una pratica poco invasiva, veloce ed indolore.

Devi sapere inoltre che la parodontite è una malattia che può provocare altre malattie nel tuo corpo. È stato dimostrato scientificamente ormai da qualche anno che ci sono legami fortissimi tra la reazione infiammatoria delle gengive e quella delle tue arterie. La parodontite può provocare malattie cardiovascolari di tipo ischemico.
Non solo, è stato dimostrato anche un coinvolgimento della parodontite nei confronti del diabete mellito di tipo 2. Oltre che causare parti prematuri o nascita di bambini sottopeso.

Come riconosci la parodontite?

Esistono dei campanelli di allarme con i quali puoi accorgerti di essere ammalato di parodontite.
Se hai notato negli anni che i tuoi denti si sono spostati, quasi con certezza il motivo è che soffri di parodontite già da un po’ di tempo. Mentre se hai notato del cattivo alito ultimamente, una visita dal dentista potrebbe risolvere sul nascere la malattia.

Ci sono altri due campanelli di allarme che sono le gengive che sanguinano, forse il più frequente e importante che i pazienti di solito mi raccontano. Normalmente le persone si accorgono che qualcosa nelle loro gengive non va quando lavandosi i denti vedono molto sangue.
L’ultimo sono i denti che si muovono, in questo caso siamo agli ultimi stadi della parodontite e devi recarti da un dentista il prima possibile.

Contattaci per saperne di più