Skip to main content

SBIANCAMENTO o illuminante: qual è la differenza?

Troviamo sempre più confusione intorno al concetto di sbiancamento, di sicuro da quando si parla di illuminante del sorriso.

Ma cos’è davvero l’illuminante? Cosa si intende? E cosa è realmente? E perché abbiamo deciso di non farlo?

Andiamo con ordine, l’illuminante viene inteso come quello sbiancamento rapidissimo che viene fatto sulla poltrona del dentista in circa 10 minuti con una lampada LED. Quindi hai capito bene, l’illuminante è sempre uno sbiancamento!

Il problema principale è che, tantissimi studi scientifici, hanno dimostrato che i gel che vengono messi sui denti durante l’illuminamento, non vengono in nessun modo attivati dalla lampada. E che i principi attivi degli illuminanti, che sono gli stessi degli sbiancamenti, fanno il loro effetto tra le 4 e le 7 ore di applicazione.

Una enormità, rispetto ai 10 minuti!

Infatti molte persone si dicono deluse dopo questo trattamento. E le poche che notano un cambiamento?
Si, ci può essere un minimo cambiamento. Ma niente che sia dovuto all’illuminante!
E allora da cosa?
Dal fatto che se ti metti sulla poltrona del dentista, stai 10 minuti a bocca aperta, con l’aspiratore dentro la bocca, i tuoi denti si disidratano!

E indovina un po’ come appaiono i denti disidratati?

Indovinato, più bianchi!

Ecco perché potresti aver visto un minimo di differenza, ma capisci che l’avresti vista lo stesso! Se solo fossi rimasto con la bocca asciutta per 10 minuti.

Il problema grande è che il giorno dopo i denti si saranno di nuovo idratati e magicamente saranno tornati al loro colore iniziale.

Questo è il motivo, in sostanza, per cui abbiamo deciso di avere come unica soluzione a nostra disposizione, quella dello sbiancamento vero e proprio! Quello che viene portato la notte con una mascherina sui denti per circa 8 ore, in modo che il principio possa agire, per davvero!

Contattaci per saperne di più